Cerca
  • Silvano Scalabrella

Salutogenesi è meglio

La malattia è una presa di coscienza che talvolta fa a pezzi l'intera concezione di vita passata e può farci aprire gli occhi su un nuovo orizzonte di rinascita (fosse anche per un solo, ultimo, breve istante di respiro). In altre parole la malattia ci invita a chiederci in coscienza su che cosa vogliamo costruire la nostra esistenza. La malattia insegna a guardare alla vita con maggiore attenzione; nel tempo della malattia si scoprono altri valori o, meglio,si scopre il valore della vita per quello che è veramente: si scopre la reale natura delle cose. La malattia ci costringe a fare esperienza della vita come mai abbiamo fatto nel tempo della cosiddetta 'salute'. La malattia mi invita a chiedermi che cosa veramente è importante, per cui vale la pena vivere.

Se intendiamo la malattia in questi termini, allora noi passiamo necessariamente dal punto di vista patogenetico (quali sono le cause della malattia?) ad un punto di vista salutogenetico (quali sono le cause della salute?).

Aroon Antonovosky, incaricato dal governo israeliano di valutare lo stato di salute delle persone anziane in Israele, con sua grande sorpresa constatò che tra quelle più sane vi erano i sopravvissuti all'orrore dell'olocausto. Questo significa che altrettanto importante quanto l'omeostasi è la eterostasi, che è la qualità essenziale dell'organismo sano di trasformare ininterrottamente processi eterostatici in processi omeostatici, il che comporta grande capacità di adattamento e di rafforzamento nella persona che impara non solo ad evitare lo stress ma anche a sopportarlo.

Post recenti

Mostra tutti

La visione integrata del dolore

Siamo arrivati al punto di riconoscere al dolore non solo una funzione organica, ma anche una funzione psico-somatica, mentale e spirituale. La medicina, se vuole essere integrale e personale, non può

La utilità del dolore

Se noi consideriamo il dolore come avvertimento e monito, allora esso non è semplicemente un disturbo, il sintomo di una malattia da combattere insieme alla malattia stessa. In caso contrario il dolor